Skip to main content

In questa pagina ho voluto raccogliere alcune delle testimonianze delle spose che hanno scelto il proprio abito da Primizia per il grande giorno.

Chi meglio di loro, che hanno già vissuto questa esperienza, potrà aiutarti a superare i dubbi e le paure che accompagnano questo evento così importante e ricco di emozioni.

Ognuna racconta la propria esperienza, la scelta dell’abito che non è sempre stata immediata e facile, il percorso che abbiamo fatto insieme nel corso dei mesi con le varie prove, fino a giungere al giorno tanto atteso!

Sono sicura che leggendo queste righe spesso ti troverai ad immedesimarti in alcune delle loro riflessioni e magari riuscirai a fare chiarezza nelle tue scelte, grazie al confronto con chi è già passata in tutte le fasi in cui ti trovi tu ora.

 LA MIA MISSIONE è quella di accompagnarti con cura,

passione e dedizione ad affrontare al meglio quel giorno immensamente desiderato.

Ti aiuterò a superare le tue paure accompagnandoti in tutte le tue scelte passo dopo passo,

così che tu possa giungere all’altare serena e raggiante.

“TI PRENDERÒ PER MANO”

E TI AIUTERÒ A RENDERE QUEL GIORNO LA TUA FAVOLA!

Fai anche tu la scelta giusta, non rischiare di fare errori

di cui potrai pentirti per tutta la vita!

“I miracoli accadono! Dopo avere provato moltissimi abiti (avevo girato sette atelier) finalmente mi decido a prendere un appuntamento da Primizia. Devo dire che fin dalla prima chiamata Sara mi ha stupito per la sua attenzione e preparazione, si capiva che il suo approccio e il suo metodo di lavoro erano totalmente diversi rispetto ai posti fino ad allora visitati. Sicuramente da parte mia è stata messa alla prove, perché soddisfare me a volte è davvero un’impresa, ma Sara ci è riuscita e a pieni voti! Grazie a lei ho riacquistato la speranza di trovare un abito e non un abito qualunque, ma uno tutto mio fatto apposta su misura per me! Se consiglio Primizia? Certo che sì, soprattutto perché Sara è armata di tantissima pazienza e saprà risolvere qualsiasi dubbio e soddisfare qualunque desidero!”

Michol Stoppini

“L’abito perfetto esiste! Penso che questa sia una delle recensioni più importanti ma altrettanto difficili che io mi sia mai trovata a fare anche perché sarebbe impossibile a meno che mi metta a scrivere un libro, riuscire a racchiudere in poche parole tutto quello che è stato per me scegliere il tanto sognato abito da sposa. Credo che per ogni donna la scelta dell’abito da sposa sia una delle cose più complicate, complesse ed elettrizzanti del matrimonio. L’abito da sposa è una scelta importante, perché è la tua scelta, quella che ti farà brillare gli occhi, quella che ti farà commuovere, quella che ti farà sentire bella anzi bellissima, una vera principessa, ma soprattutto è quella scelta che ti farà sentire unica, e sarà uno di quei ricordi che rimarrà per sempre impresso nella mente. Ecco più o meno questo era tutto ciò che volevo nel mio abito… forse un po’ troppo esigente ma era tutto ciò che desideravo e questo l’ho trovato da Primizia. Quando ho iniziato la ricerca dell’abito ero certa di ciò che volevo, un abito che fosse fuori dai soliti canoni, un abito che non fosse già stato visto rivisto, un abito che fosse unico nel suo genere. Ecco come ben avrete capito la ricerca non è stata delle più facili, anche perché inizialmente non conoscevo Primizia, non conoscevo Sara e le sue mani d’oro, infatti ho iniziato a girare negli atelier alla disperata ricerca di quello che sognavo, ma aimè ogni volta era una continua delusione anche perché qualcosa di davvero bello non lo trovavo mai. Ogni volta che vedevo un abito che mi intrigava, dopo averlo indossato era banale e uguale a tutti gli altri, non mi sentivo mai “speciale” come avrei voluto fin dall’inizio. Quando ormai avevo perso le speranze ecco che per puro caso sono venuta a conoscenza di Primizia, inizialmente il mio approccio con Sara è stato freddo, forse anche per la paura di rimanere nuovamente delusa, ma appena entrata in sintonia con lei le cose hanno iniziato a prendere la giusta piega. Ho apprezzato molto il fatto che Sara volesse conoscere fin da subito tutti gli aspetti e i dettagli che doveva avere il mio abito, le sensazioni che mi doveva trasmettere ma anche come io mi immaginavo in quel giorno; abbiamo parlato molto e visionato foto e bozzetti che avevo raccolto negli anni, poi, dopo questo piacevolissimo “interrogatorio” abbiamo iniziato a provare vari modelli e lei, con molta pazienza ha saputo indirizzarmi verso le giuste scelte che potessero valorizzare il mio fisico e farmi sentire una vera principessa. La scelta dei tessuti per me è stata la più difficile anche perché me ne sono occupata personalmente… inizialmente volevo delle applicazioni in pizzo una cosa molto più semplice di quello che poi è stato il mio abito definitivo, ma poi immergendomi nelle stoffe e pizzi ho avuto un sussulto quando ho visto uno splendido scampolo a tutto pizzo con impercettibili inserti argento e paillettes ed è da quel momento è cambiata tutta la percezione del mio abito. Tornata da Primizia con i tessuti abbiamo iniziato a ragionare e a modellare insieme il mio abito che pian piano iniziava a prendere forma. Dopo le prove con la telina ecco il fatidico giorno della prima prova dell’abito, quel giorno ero molto preoccupata, il cuore che batteva a mille, sia per la felicità ma anche per la paura perché ero terrorizzata di rimanere delusa un’altra volta… invece uscita dal camerino, di fronte allo specchio ho visto un’altra persona, io che non ero io..  si, perché ero finalmente una splendida sposa, ero ciò che avevo sempre sognato, e, anche se non era ancora rifinito, avevo già capito che quello era il mio abito perfetto, era l’abito giusto. L’ho capito perché non smettevo di sorridere, il cuore batteva all’impazzata, e gli occhi brillavano dalla felicità…. Ero speciale come volevo fin dall’inizio. Comunque vi rassicuro fin da subito che non è stato tutto così idilliaco, anche io ho avuto momenti di indecisione, la gonna più ampia o meno ampia? Lo strascico più lungo o più corto? Velo o non velo? Manica lunga corta o a tre quarti? L’indecisione in certi momenti regnava sovrana, anche perché quando decidi di accorciare e tagliare poi non puoi più tornare indietro, ormai la scelta è fatta, però anche in questi momenti Sara ha saputo guidarmi, con molta calma ha saputo ascoltarmi e farmi ragionare su ogni singolo aspetto di me stessa e del mio abito, dandomi così la possibilità di avere ciò che avevo sempre sognato. Da quelle prime prove in atelier in un batter d’occhio è arrivato quel giorno, quel magico 28/09/2019 io ero quella sposa, quella principessa che sognavo di essere fin da bambina, ero tutto ciò che avevo sognato, anzi forse anche di più di quello che mi ero mai immaginata; per questo devo dire grazie a Sara, alla sua pazienza alla sua competenza e alle sue mani d’oro. Senza di lei non avrei mai avuto ciò che fin da bambina avevo sempre sognato e lei ha contribuito a realizzare il mio sogno. Indossare il proprio abito da sposa è una delle sensazioni più belle che custodirò nel mio cuore, quella meravigliosa giornata rimarrà sempre nei miei ricordi, e questo unito alla meravigliosa sensazione di aver indossato il mio abito perfetto. Sapete qual è la cosa bella che sta nello scegliere Primizia? L’abito che indosserete sarà unico, creato e modellato per voi, con le caratteristiche i tessuti e i dettagli che solo il vostro abito potrà avere, non sarà mai un abito banale, uguale a tanti altri, un abito fatto in serie che chiunque potrebbe avere. Il vostro abito sarà solo vostro, come il mio abito era solo mio, perfetto per me, studiato in ogni dettaglio; quell’abito mi ha fatto sentire unica e meravigliosa, non avrei potuto cercare di meglio. Se cercate tutto questo, scegliete Primizia e non ve ne pentirete.”

Valentina Rubero

“L’abito dei sogni. Conosco Sara da tantissimi anni… Quando ha aperto il suo atelier non avevo ancora assolutamente idea di sposarmi, ma ogni volta che ci passavo davanti le sue vetrine mi lasciavano incantata! Ogni modello aveva un particolare che mi colpiva… E ogni volta pensavo che se un giorni mi fossi sposata sarei andata lì a colpo sicuro! Quel giorno poi è arrivato. Non nascondo di essere andata anche in altri atelier tanto per capire, ma io il mio modello già lo avevo in testa e quando mi sono rivolta a Primizia, Sara ha saputo crearlo alla perfezione!! È molto scrupolosa e attenta ad ogni particolare, non lascia nulla per scontato… È eccezionale davvero!! Non ho avuto dubbi dal primo istante che sono entrata nell’atelier di Primizia che lì mi sarei fatta fare il mio abito. C’è tutto quello che una futura sposa dovrebbe ricevere: attenzione a tutti i particolari, professionalità, qualità, disponibilità, cura e amore.”

Elena Castellino

“Non un abito, ma il mio abito! Primizia mi attirava da sempre: aveva abiti meravigliosi in vetrina! È stato il secondo (e ultimo!) atelier in cui sono stata, nonostante avessi già preso appuntamento in altri due atelier che avrei dovuto visitare nelle settimane successive. È stato amore a prima vista! Ho capito subito che quello che avevo trovato da Primizia non avrei potuto trovarlo altrove, Primizia era il “mio” posto! Nell’altro atelier in cui ero stata avevo trovato gentilezza, professionalità, e abiti bellissimi. Ma nulla che sentissi mio al 100 %! Fin dall’accoglienza Primizia é stata “diversa”, l’attenzione inizialmente era concentrata totalmente su di me, sul capire quali fossero le mie attese e le mie aspettative e contemporaneamente sul fornirmi strumenti che mi permettessero di prendere confidenza con il magico mondo degli abiti da sposa (e che si sono rivelati fondamentali per fare la scelta giusta e per sentirmi meno aliena a quel mondo così affascinante, ma anche così particolare!) e solo successivamente si è spostata sull’abito! Questo secondo me è stato vincente ed è stato ciò che mi ha permesso di avere un abito che fosse esattamente quello che volevo, senza compromessi! Non un abito, ma il mio abito! La pazienza e la professionalità con cui Sara mi ha seguita, dettaglio dopo dettaglio, unita alla sua precisione dalla quale traspare tutta la sua preparazione e passione, hanno fatto il resto e mi hanno regalato un sogno! Grazie Primizia!”

Miranda Bessone

Il vestito perfetto. Mi sono sposata il 14 settembre 2019 e cercando su Internet un negozio da sposa ho trovato Primizia, incuriosita dai bellissimi vestiti ho preso appuntamento. Appena entrata mi sono trovata subito a mio agio e con la professionalità e pazienza di Sara sono riuscita a trovare il vestito perfetto, comodo, morbido e leggero. Il giorno del matrimonio non mi sono accorta di averlo addosso e l’ho sfoggiato con gran naturalezza. Mi sono trovata davvero bene e consiglio Primizia a tutte le future spose.”

Elisa Prato

“Un abito speciale. Tra tutte le recensioni, questa per me è sicuramente la più importante e anche la più difficile. Credo che per ogni sposa la scelta dell’abito sia l’aspetto più complesso e allo stesso tempo elettrizzante del matrimonio. E’ l’unica scelta davvero tua, che fai per te stessa e che deve farti sentire bella e a tuo agio. Questi erano i requisiti che avevo in testa: volevo sentirmi speciale, ma soprattutto volevo sentirmi me stessa. Indossare l’abito bianco è davvero emozionante come si immagina, è un qualcosa di particolare che farai solo quel giorno, e ti puoi permettere anche il lusso di uscire un po’ fuori dai soliti schemi, rimanendo sempre fedeli alla propria personalità. Sapevo già che avrei preso il mio abito da Primizia, non solo perché Sara è mia sorella, ma perché per me è davvero una professionista in questo settore e l’ho vista crescere tanto in questi anni, abito dopo abito, e diventare sempre più brava e competente. Prima di iniziare questo percorso con Sara, anch’io ho avuto bisogno di andare in un altro atelier, per capire meglio quale fosse il genere più adatto a me e per valutare anche un diverso approccio. Avevo trovato un abito che aveva alcune delle caratteristiche che stavo cercando, ma non incarnava a pieno tutto quello che volevo, in uno mi piaceva la gonna, nell’altro il corpetto, ma non ero pienamente soddisfatta. L’approccio poi è stata la cosa che meno mi è piaciuta, molto sbrigativo e poco personalizzante. Non mi sono sentita “speciale” come avrei voluto. Su questo aspetto vi consiglio di non transigere, perché quello è il vostro momento e dovete pretendere le giuste attenzioni. Da Primizia ho trovato tutto questo, sicuramente per me c’è stata una componente emotiva diversa, ma in ogni caso Sara mi ha trattata non come “sorella” ma come “sposa”, facendomi esattamente le stesse domande e lo stesso percorso che solitamente affronta con le altre spose. Insieme abbiamo prima misurato alcuni abiti per capire cosa mi piacesse di più e poi abbiamo deciso insieme di optare per l’abito su misura, scegliendo il modello e i tessuti. La scelta dei tessuti per me è stata la più difficile, perché si avevo deciso che doveva essere in pizzo, ma quale pizzo? Sara ha avuto molta pazienza e mi ha guidato nella scelta, mettendoli prima sulla telina per farmi capire l’effetto che poteva avere e poco per volta ho iniziato a “vedere” come poteva essere. Non è stato un percorso semplice per me, perché facevo molta fatica ad immaginare come sarebbe stato il mio abito finito. Ci sono stati molti momenti di indecisione, attimi nei quali avrei voluto modificare il corpino, fare la gonna più ampia o meno ampia, siamo donne e l’indecisione in parte ci caratterizza. Ma devo dire che la forza dell’approccio di Sara sta proprio in questo: nel saperti guidare quando sei davvero in difficoltà, quando non riesci a capire cosa possa essere più giusto per te, lei con calma ti ascolta e ti fa ragionare, e ti dedica tutto il tempo necessario, finché non vede che sei più tranquilla e sicura della tua scelta. Non conoscevo questo aspetto di mia sorella, anche per me è stata una sorpresa, qui mi sono resa conto davvero di quanto sia brava nel suo lavoro e di quanto riesca a far sentire “speciali” tutte le sue spose. Io quel giorno mi sono sentita proprio cosi: bella nell’abito che io avevo scelto e che per me era perfetto, non avrei cambiato nulla. È una delle sensazioni più belle che conserverò di quella giornata meravigliosa: l’emozione nell’indossare il mio abito da sposa. Un aspetto per me molto rilevante è stato il fatto che quel tipo di abito con quelle caratteristiche, quei tessuti, ce l’avevo solo io, non era fatto in serie, e questo mi ha fatta sentire davvero unica per un giorno. Se cercate tutto questo, scegliete Primizia e non ve ne pentirete.”

Alessandra Comino