SEI ALLA RICERCA DELL’ABITO DA SPOSA? I SEGRETI PER SCEGLIERE QUELLO GIUSTO (anche se non hai il fisico da passerella) -PARTE 01-

come_scegliere_abito_sposa

L’anello di fidanzamento ti brilla al dito, avete scelto la data del matrimonio e probabilmente anche la location; la gente ne sta già parlando.

Sono solo pochi mesi che avete deciso di fare questo grande passo insieme, ma in paese si conoscono già molte decisioni a riguardo, anche se in realtà non avete ancora neanche affrontato l’argomento; ma si sa, il paese è piccolo e la gente mormora.

Magari invece vivi in una grande città e allora questo non ti riguarda, ma in ogni caso quello di cui ti voglio parlare oggi è una scelta importante che richiede la massima riservatezza.

Hai sicuramente capito che stiamo parlando della SCELTA DEL TUO ABITO DA SPOSA!

Ti voglio subito regalare 3 consigli che dovrai seguire per affrontare questo momento importante:

1.    NON PRESENTARTI SENZA APPUNTAMENTO

Sembra banale e ovvio ma non lo è.

Spesso le spose passano in atelier senza appuntamento pensando di dare un’occhiata e magari provare qualcosa per farsi un’idea.

Niente di più sbagliato, è una scelta che va fatta con estrema calma.

Per far si che l’atelier possa garantirti un servizio esclusivo e possa aiutarti veramente per questa scelta importante, devi dargli la possibilità di organizzarsi; in questo modo potrai (e dovrai) avere tutte le attenzioni del caso rivolte a te.

Ricordati che non serve a nulla in questi casi “dare un’occhiata veloce” e valutare un abito appeso ad una gruccia.

Gli abiti vanno indossati e misurati, possibilmente già con gli accessori giusti: non stai mica comprando un vestito al mercato!

2.    NON PRESENTARTI DA SOLA

Scegli con cura chi ti accompagna, è importante infatti non affrontare questa decisione da sola, ma con le persone di cui ti fidi.

Non preoccuparti di fare dei torti a qualcuno, scegli solo le persone che senti veramente vicine, quelle che ti danno tranquillità.

Assicurati soprattutto che siano in grado di darti un giudizio sincero e allo stesso tempo che rispettino i tuoi gusti, anche se diversi dai loro.

Due o tre persone sono più che sufficienti, con troppe rischieresti solo di rimanere molto confusa.

Ricorda sempre che LE TUE SENSAZIONI E L’EMOZIONE CHE PROVI INDOSSANDO L’ABITO GIUSTO SONO IL VALORE PIÙ IMPORTANTE a cui fare affidamento.

3.    NON RIDURTI ALL’ULTIMO

Non continuare a rimandare pensando che manchino ancora un sacco di mesi al matrimonio e che avrai tutto il tempo necessario per dedicarti alla scelta dell’abito.

Questi mesi voleranno.

Le cose che tu e il tuo sposo dovrete fare per prepararvi a questo giorno unico sono davvero tante!

Forse ora non te ne stai rendendo conto perché sei presa dall’euforia della proposta, ma vedrai che con il passare dei giorni mi darai ragione. Ricorda che più ti riduci all’ultimo, più la scelta dei modelli sarà limitata.

In media sei mesi prima sono sufficienti, in alcuni casi ne bastano quattro, in altri ne servono otto, sono situazioni sempre molto soggettive per cui meglio essere previdenti.

Prima di procedere ti suggerisco, se non l’hai ancora fatto, di leggere l’articolo dove ti spiego quali sono le regole fondamentali per non sbagliare la tua scelta.

Ora che sei preparata ed informata su tutto quello che devi tenere in considerazione, non puoi più rimandare, concentrati sulla tua scelta.

abito sposaSe ancora stai pensando: “Con i fianchi che mi ritrovo non troverò mai l’abito giusto per me!” oppure “Ho il seno troppo piccolo, non mi starà mai su l’abito!” o invece “Ho il seno troppo grande come faccio a contenerlo in quei bustini stretti e senza spalline!” Potrei continuare a scrivere per ore, ogni sposa ha le sue fisse, le sue paure e i suoi “difetti” che vuole nascondere.


Bene iniziamo proprio da qui: NON ESISTONO DIFETTI, SOLO CARATTERISTICHE DEL CORPO CHE, COME TALI, VANNO CONOSCIUTE E RISPETTATE, in modo da valorizzarle o “mimetizzarle”.

Ci sarà pur qualcosa di positivo in te?

Avrai qualche punto di forza da esaltare?

Sono sicura che è così, ma magari in questo momento sei focalizzata solo sui lati negativi del tuo corpo.

Lascia da parte le tue ansie.

La paura di non trovare l’abito che più si addice al tuo fisico o alle caratteristiche del tuo matrimonio, non deve avere il sopravvento.

Fai un bel respiro e rilassati, ho preparato per te dei consigli tecnici che ti saranno sicuramente utili per fare una scelta senza errori.

Leggi con attenzione questa questa frase che ho deciso di citarti, trovo che sia molto significativa per questo momento importante per te:

L’abito non deve appendersi al corpo, ma seguire le sue linee. Deve accompagnare chi lo indossa e quando una donna sorride l’abito deve sorridere con lei.”
(Madeleine Vionnet)

Voglio che tu sia serena ed entusiasta, hai deciso di sposarti, per cui goditi appieno questo momento.

Non trasformarlo in una sterile rincorsa alla perfezione assoluta, rischiando soltanto di rimetterci tu e rovinare questa preziosa magia.

Con questo non ti sto dicendo che non sia importante che l’abito ti calzi bene e sia rifinito con cura, non fraintendermi, queste ovviamente sono cose che devono essere scontate per un atelier serio e professionale.

Siccome voglio davvero esserti d’aiuto per questa scelta, ho preparato per te una guida che potrai consultare per capire quale sia la linea che più ti valorizza.

Nella seconda parte di questo articolo (che pubblicherò tra qualche giorno), ti indicherò le principali linee guida da seguire in base alle caratteristiche del tuo corpo,

Troverai alcuni suggerimenti professionali per smorzare quelli che sei solita considerare dei “difetti fisici”, spostando l’attenzione sui tuoi punti di forza.

Per cui non preoccuparti se hai fianchi larghi, statura piccola oppure molto alta, se hai una figura androgina, spalle larghe o strette, seno piccolo o grande, se sei molto formosa,se hai un fisico a mela o a clessidra; avrai dei consigli per ognuna di queste caratteristiche.

Stai “on line” per ricevere la seconda parte dell’articolo in cui entreremo nel vivo dell’argomento.

P.S: Clicca MI PIACE sulla pagina di Primizia per non perderti la guida!

-

P.P.S: Se questo articolo ti ha aiutata, ti ha dato delle rivelazioni importanti o degli spunti che reputi utili, fammelo sapere nei commenti qui sotto.

Alla prossima.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il Diario di Primizia