CERCHI L’ABITO DA SPOSA? LE 10 REGOLE FONDAMENTALI + 1 PER NON SBAGLIARE LA SCELTA

La proposta è stata fatta, un anello, un sorriso e magari anche qualche lacrima incoronano il momento (già chiudi gli occhi e immagini l’abito da sposa).

Ora però si fa sul serio, bisogna:

  • definire una data

 

  • parlare con il prete o il cerimoniere del caso

 

  • cercare una location che faccia al caso vostro

 

  • trovare un catering o un ristorante libero proprio in quella data

 

  • fare i salti mortali tra la lunga lista di appuntamenti che da aprile ad ottobre caratterizza ogni località ambita.

 

Svanito il momento idilliaco,

le ansie iniziano ad avere il sopravvento.

Probabilmente pensi di essere una persona molto organizzata e quindi pensi che questi problemi non ti riguardino affatto o magari invece sei una persona molto impegnata dal lavoro e pensi sempre di avere del tempo davanti per dedicarti a queste cose. O invece sei molto irrazionale e come ti senti spesso dire vivi in un mondo tutto tuo, una realtà parallela e ancora stai pensando al momento della proposta.


Mi spiace dirtelo ma la realtà è un’altra, le decisioni da prendere per questo grande giorno sono tante e come in tutte le cose importanti l’imprevisto è sempre dietro l’angolo.


 

Ora inizi a capire, devi:

  • trovare un fotografo
  • pensare ai fiori per allestire il tutto
  • cercare il bouquet più indicato
  • preparare centinaia di inviti e bomboniere

per non parlare di quando dovrai passare porta a porta da parenti e amici per lasciare l’invito e ognuno ti dirà di fermarti a pranzo o a cena, sarai costretta a bere tanti di quei caffè per non offendere le zie e le nonne da non dormire la notte!

Tutti ti dicono che devi decidere un tema da tenere come filo conduttore da legare il tutto, trovare un Dj o qualcuno che si occupi dell’animazione della festa e magari qualche idea innovativa per intrattenere gli invitati mentre tu e il tuo sposo siete a far le foto e i rituali del caso.

Ma forse stiamo dimenticando qualcosa, eh si non abbiamo ancora messo sulla bilancia la decisione più importante che dovrai prendere: la scelta dell’abito!

Probabilmente ti sveglierai nel cuore della notte in preda ad un attacco di panico per la paura che il tempo non sia sufficiente per organizzare tutto questo, e non vuoi di certo tralasciare nulla, è uno dei giorni più importanti della tua vita non puoi farti cogliere impreparata.

Ma non sai da che parte iniziare, il tempo passa e tutti ti chiedono, vogliono sapere cosa indosserai, quale acconciatura avrai, dove sarà il ricevimento e tante altre domande che non fanno che accrescere in te la preoccupazione di fare qualche passo falso ed essere additata, proprio in quello che dovrebbe essere il tuo giorno più bello, per qualche sbaglio imperdonabile.

Ora rilassati, tira un sospiro di sollievo perché Google questa volta ti ha aiutata e sei finita proprio nel posto che fa al caso tuo!

Ti avevo promesso una guida per non sbagliare e di certo non voglio deluderti.

L’abito da sposa è, con poche eccezioni, l’abito più importante nella vita di una donna ed è indispensabile che tu affronti questa scelta con la massima serenità.

Probabilmente hai sentito parlare del momento emozionante quando ti rendi conto di aver trovato il tuo abito da sposa. Il polso accelera, le mani tremano, i tuoi occhi (e quelli di tua madre) si annebbiano di lacrime.
Quello che però nessuno ti dice è che ci possono essere lacrime di frustrazione anche quando si sta acquistando un abito da sposa. Ecco perché ha senso essere ben informate e ben preparate, prendendo tempo per pianificare e organizzare in modo da rendere facile il compito.
E’ un investimento importante e bisogna sapere cosa ci aspetta.
Segui queste semplici indicazioni ed è probabile che l’abito sarà proprio quello dei tuoi sogni!

 

BANNER LIBRO

 

1.PENSA ALLA LOCATION


Pensare al luogo e all’ora del tuo matrimonio ti aiuterà a mettere a fuoco la tua ricerca. La cerimonia sarà di giorno magari in spiaggia? Puoi escludere abiti con un lungo strascico o ricoperti di cristalli e strass .Vi scambierete i voti in una cattedrale? Evita abiti corti e qualsiasi cosa potrebbe essere indossato per un cocktail party. La maggior parte dei tessuti sono adatti tutto l’anno, ma alcuni come chiffon e organza, sono più adatti per la stagione calda mentre il raso e il broccato per quella più fredda.

2.NON PREOCCUPARTI DEL LESSICO


Non capita tutti i giorni di usare termini come taffetà o chiffon o cercare di distinguere tra tre tonalità di bianco. Non perdere del tempo ad informati su riviste da sposa, libri e siti web per conoscere i tessuti, le silhouette, e il lessico più appropriato da poter comunicare in gergo tecnico quello che stai cercando. Porta con te alcune immagini di abiti e dettagli che più ti colpiscono se questo ti fa sentire più sicura, ma stai tranquilla non siamo a scuola non devi usare la parola giusta al momento giusto, se hai scelto un atelier serio capirai subito che ti trovi nelle mani di un esperto.

3.SCEGLI CON CURA CHI TI ACCOMPAGNA


Il desiderio di ogni sposa è trovare il vestito perfetto: portare con te dieci persone che ti daranno dieci opinioni diverse non è la strada giusta per farlo. La prova dell’abito da sposa non si fa mai da sole, ma scegliere di portare con se la persona sbagliata rischia di trasformare questa impresa in un vero incubo. Meglio limitarsi a due/tre persone di fiducia, la mamma, la sorella, la migliore amica, o comunque chi ha il coraggio e il buon gusto di dirti, per esempio, “Mi piace, ma non fa per te” ma sai che qualunque sia la tua scelta finale la saprà rispettare e non vorrà a tutti i costi imporre la propria idea. Lascia perdere l’etichetta e non temere di fare torto a qualcuno: se vuoi evitare di avere una crisi di nervi proprio in negozio porta con te solo esclusivamente le persone di cui ti fidi di più! Inoltre fatti consigliare dall’esperto: avere un parare in più può sempre essere utile!

4.FISSA UN BUDGET


Stabilisci quanto vuoi spendere e comunicalo al venditore. Evita di provare ed innamorarti di un abito che non puoi permetterti, la delusione sarebbe troppo forte e rischieresti di compromettere la scelta. Assicurati dei costi extra, come modifiche, accessori compresi o esclusi che potrebbero farti sforare, diffida di chi ti dice di stare tranquilla che è tutto compreso e pronuncia la famosa frase da veterano: “Non ho mai litigato con nessuno per il prezzo ci metteremo senz’altro d’accordo”. Metti subito tutto in chiaro per evitare di avere brutte sorprese!

5.INIZIA IN ANTICIPO


Inizia lo shopping da sei a otto mesi prima del tuo matrimonio. Non ridurti all’ultimo ci vogliono circa quattro mesi per realizzare un vestito e altri due per completare le modifiche. Per abiti molto elaborati possono essere richiesti tempi più lunghi. Se hai poco tempo a disposizione la scelta sarà più limitata. Ricordati che prima di acquistare l’abito da sposa è opportuno stabilire altri dettagli del matrimonio, come il luogo della cerimonia e la sala del rinfresco, del pranzo o della cena. Queste cose, infatti, possono influire sullo stile del vestito. Non partire nemmeno troppo in anticipo, provare un abito di cui ti puoi innamorare e non acquistarlo perché è troppo presto, è una sofferenza inutile.

6.ORGANIZZA LO SHOPPING


Decidi quali atelier vuoi visitare e prenota un appuntamento, se puoi solo al sabato diffida di quei negozi che ti dicono che è un giorno caotico e non possono seguirti bene, non saranno all’altezza delle tue aspettative perché non sono organizzati per far si che tu sia al centro dell’attenzione! Ritagliati qualche ora in cui non sei di fretta, è una scelta che va presa serenamente. Non fare shopping fino allo sfinimento devi essere in grado di ricordare quello che hai visto e non farlo diventare un momento frustrante. Infine diffida degli atelier dove il personale è troppo pressante.

7.PROVA IL VESTITO


Non limitarti a vedere il vestito su una rivista o in un’immagine su internet, magari indossato da una modella alta due metri di taglia 40. I vestiti vanno provati, solo così potrai capire qual è quello più giusto per te. Non tutte le spose, provando i vestiti, vivono il momento in cui si guardano allo specchio e si commuovono fino alle lacrime capendo che hanno indosso proprio LUI, l’abito perfetto, per cui non demoralizzarti se questo non avviene, ogni persona vive le emozioni in modo del tutto personale. Meglio non provare più di 10 modelli diversi, perché rischi di ottenere solo una gran confusione. Un altro errore da non fare è non acquistare subito un abito che ti piace, ma continuare a provare: la ricerca infinita rischia di abbatterti e di farti dimenticare cosa desideravi veramente oltre al rischio di non ritrovarlo più nell’atelier.

8.APRI LA MENTE


Lasciati consigliare dai consulenti di vendita, anche se quello che ti invitano a provare non sembra nel tuo stile. Spesso un abito risulta più bello indossato che sulla gruccia. D’altra parte non lasciarti convincere né dalle amiche né dai venditori ad acquistare un abito di cui non sei innamorata, piuttosto pensateci su: in questo caso la notte porta consiglio. Nonostante ogni donna abbia già un proprio stile e un’idea sull’abito da sposa, il 90% di chi visita boutique e atelier acquista un abito che non avrebbe mai immaginato di comprare. Il consiglio di un valido esperto, infatti, è in grado di valorizzare il tuo fisico e di cogliere i tuoi desideri.

9.METTI A FUOCO LA LINEA E NON LA TAGLIA


Non sempre le taglie dell’alta moda corrispondono a quelle della moda pronta quindi non fissarti sui numeri, un atelier non può avere di tutti i modelli tutte le taglie, non hai mai pensato a quante copie del tuo abito troveresti in giro? Non insistere su un formato più piccolo perché hai intenzione di perdere peso per la data del matrimonio, le cose da fare saranno tante e sarà difficile per te riuscire a mantenerti a stecchino. Metti a fuoco la linea dell’abito, è ciò che ti serve per fare la scelta giusta. Ricorda che è semplice stringere un abito, a volte invece risulta impossibile allargarlo! Se sei nelle mani di un buon atelier quando indosserai l’abito il giorno del matrimonio, quell’abito un po’ largo che inizialmente ti dovevano stringere con spilli e mollettoni sarà solo un lontano ricordo!

10.L’ACQUISTO


Prima di versare un anticipo (di solito il 30 o il 50%) chiarisci tutti i dubbi con il venditore. I tempi in cui l’abito sarà pronto, se ci sono spese aggiuntive per prove o modifiche, il numero di prove, qual è la politica di cancellazione e le modalità di pagamento. Verifica quali accessori sono compresi nel prezzo e quali sono esclusi. Togliti tutti i dubbi per essere serena.

11.FAI TUTTE LE PROVE NECESSARIE


Di solito ci vogliono due o tre prove per perfezionare l’abito, ma non essere timida e chiedi di farne altre se pensi che siano necessarie ulteriori modifiche o non ti senti sicura. La prima prova di solito avviene 4 mesi prima del matrimonio. Si consiglia di definire in quell’occasione anche le scarpe, l’intimo, gli accessori e un’idea dell’acconciatura che hai deciso di realizzare per quel giorno. Verifica di sentirti a tuo agio indossando l’abito. L’ultima prova si svolge una o due settimane prima dell’evento. A questa prova fatti accompagnare dalla mamma o da un’amica che imparerà come aiutarti ad indossare correttamente l’abito quel giorno. Preparati ad emozionarti: il tuo abito da fantasia è diventato realtà!!


 

Ora sei preparata, se seguirai questa semplice guida per trovare l’abito da sposa non avrai alcun problema ulteriore di cui preoccuparti a meno che tu non finisca nelle mani sbagliate. Potrai concentrarti tranquillamente sui preparativi e organizzare tutto il contorno.


 

Al piatto forte ci pensiamo noi!

P.S: Se vuoi venire a vivere questa esperienza da Primizia non ti resta che alzare la cornetta e prendere un appuntamento. Sarò lieta di darti tutti i consigli tecnici di cui avrai bisogno.

Ti aspetto dal martedì al sabato su appuntamento,

PPS: Se questo articolo ti è stato utile, ti ha aiutato, ti ha dato delle rivelazioni importanti, spunti, tecniche ecc… che reputi utile, fammelo sapere nei commenti qui sotto.

Alla prossima.

Nessun commento ancora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *